Fermo Posta ParadisoFermo Posta Paradiso PrefazioneFermo Posta Paradiso BiografiaFermo Posta Paradiso LettereFermo Posta Paradiso Audiopoesie

Per Dean Martin.

 

Hi, Dean.
Dean Martin.
Ciao, Dino Crocetti .
Eri fantastico, dentro al tuo tempo (dentro, come chiunque, per
grande che fosse). Ti dirò di più: sto ascoltandoti, tu con Frank, e
oggi io preferisco te (parlo del Dean Martin cantante).
L'attore, bravo e simpatico.
Se lui - e lo è - è "la voce", tu sei "la voce poetica". E sei molto
unforgettable. Unico. Smargiasso. Ricco di successo eppure abbastanza
sottovalutato, e sempre parlo del cantante. Che forse l'attore fu
invece sopravvalutato.
Tu capisti di avere una voce unica e la lavorasti da grande maestro.

In Cile c'è "el Angel".
In Spagna c'è "el Duende".

Sono cose molto differenti, ma il significato coincide.
E tu ce l'hai, eccome!
Sinatra pure, eccome!
Sammy Davis invece, poco.
Eppure tutti e tre avevate una tecnica e una voce perfetta.
Bubblè mi dici? E' più perfetto di voi. Ma è vuoto.
Così io penso.

Dean Martin...
Il canto ti fu così intimamente naturale che non avresti dovuto
smettere di cantare mai, neanche per dormire.

Ciao. Dino.