Fermo Posta ParadisoFermo Posta Paradiso PrefazioneFermo Posta Paradiso BiografiaFermo Posta Paradiso LettereFermo Posta Paradiso Audiopoesie

A Herb Reed, dei "Platters".

Apparisti dalla sala, ospite pagante del ristorante con Show.

Io ero lì.
Ignaro.
In mezzo al Sudamerica.

Poi ti
raccontarono,
con poche parole,
seppur di circostanza,
"un privilegio",
eccezionalmente questa sera qui
tra questo pubblico,
è nostro onore al Balhi Hali
di Santiago de Chile
la voce di "Only You",
dei grandissimi Platters!

I capelli tuoi
eran molto bianchi
Mr. Reed.

Il viso,
inesorabile.

Lo smoking,
di ogni tua sera.
Un grande applauso.

Ti eri perso
da vecchio,
nel Sudamerica con la tipica donna
degli ultimi sogni,

tanto che
poi lì moristi,

due anni dopo.

Ma ora tu attaccavi
Only You.

Anche,
only you.

Che brivido Herb,
che grande pezzo,
di storia,
tu ci hai rovesciato
sul palcoscenico prestato
di quella
nostra
sera.

E
una Gringa imbecille
ti tampinava
forse ignara
per ballare con te,
per farsi notare,
come l'ho
maledetta io,
quella ubriaca.

Ora scusami.

E "Only You".

Si, only you .

Grazie , e ti spero in salvo, all'asciutto.

Arrivederci ancora Herb.